Prossima Escursione

  • Al Rifugio Delfico 2019

      15 SETTEMBRE 2019 AL RIFUGIO "DELFICO" Percorso: Ornano Monumento ad Orazio Delfico (495

    Leggi tutto...

  • Monte Corvo 2019

      8 SETTEMBRE 2019 MONTE CORVO Percorso: Rifugio del Monte (1614 m), Valle del Venacquaro,

    Leggi tutto...

  • Santa Colomba 2019

      1 SETTEMBRE 2019 EREMO DI SANTA COLOMBA Percorso: Frazione di Pretara (523 m), Piane del

    Leggi tutto...

  • Corno Grande Orientale 2019

      25 AGOSTO 2019 CORNO GRANDE VETTA ORIENTALE Percorso: Madonnina (2015 m), Rifugio "Franch

    Leggi tutto...

Iscriviti alla Newsletter

News
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
Prev Next

Scadenza rinnovo 2019

18-03-2019

Scadenza rinnovo 2019

Ricordiamo a tutti i soci che desiderano rinnovare l'iscrizione al Club Alpino Italiano per il 2019, senza perdere la continuità assicurativa e la ricezione della rivista Montagne 360°, che è necessario provvedere al rinnovo entro il prossimo 31 marzo 2019. Successiavamente sarà comunque possibile rinnovare per l'anno 2019 (fino al...

Hits:1182

Read more

Prossima assemblea 2019

01-03-2019

Prossima assemblea 2019

  L'ASSEMBLEA dei Soci della Sezione Cai Isola GS, che si terrà il prossimo 22 marzo, avrà il compito di eleggere un nuovo Consiglio Direttivo ed un nuovo Presidente. Tutti i soci con almeno tre anni di anzianità associativa sono candidabili a ricoprire tali cariche. Invitiamo tutti coloro che hanno voglia di...

Hits:1230

Read more

Disponibile il programma 2019

04-01-2019

Disponibile il programma 2019

Avvisiamo tutti i soci e gli amici della Sezione che l'opuscolo con il Programma 2019 presentato in assemblea è stato stampato, e quindi da questa sera, venerdì 04/01/2019, sarà disponibile presso la Sede sociale.

Hits:1817

Read more

Cena sociale 2018

11-12-2018

Cena sociale 2018

Ultime ore per prenotarsi alla cena sociale che si terrà il prossimo sabato 15 dicembre, alle ore 20:30 presso il ristorante "Teresa" ad Isola del Gran Sasso. Chi desidera partecipare ed ancora non ha dato la propria adesione può contattare Dino Rossi o la Sezione Cai Isola GS. La cena si terrà...

Hits:1667

Read more

info castagnata

14-10-2018

info castagnata

  La Sezione Cai Isola GS invita tutti gli interessati a partecipare alla Castagnata 2018 che si terrà domenica 21 ottobre, come ogni anno, al Rifugio "Nicola D'Arcangelo", ad affrettarsi nel prenotare. Infatti non appena sarà raggiunto il numero massimo consentito di partecipanti chiuderemo le iscrizioni, anche prima della scadenza di mercoledì 17...

Hits:2040

Read more

Recupero escursionie cambio data

08-07-2018

Recupero escursionie cambio data

Informiamo che l'escursione al Bivacco "A. Bafile" originariamente programmata per il 24 giugno, sarà recuperata il 15 luglio 2018. Per informazioni contattare il coordinatore ASE Christian Menei 333 3886492.   Percorso: Campo Imperatore (2130 m), Sella di Monte Aquila, il Sassone, via Ferrata, Bivacco “A. Bafile” (2669 m), Ritorno. Durata: ore 5               Dislivello: m...

Hits:3457

Read more

La storia del CAI Arsita

09-05-2018

La storia del CAI Arsita

La neonata Sezione del CAI di Arsita racconta la propria storia cominciata nel 1990 come Sottosezione di Castelli ed invita tutti  isoci CAI ed appassionati della montagna a ripercorrere con storie immagini e testimonianze le attività svolte. L'appuntamento è per sabato 12 maggio 2018 ad Arsita alle ore 17:30 presso...

Hits:3837

Read more

Assemblea 2018

10-03-2018

Assemblea 2018

  ASSEMBLEA ORDINARIA 2018 Venerdì 23 marzo alle 21:00 A correzione della comunicazioone precedente si precisa che l'assemblea ordinaria del 2018 è stata fissata per venerdì 23 marzo 2018 alle ore 21:00 presso la sede sociale in Salita del Torrione, 8 ad Isola del Gran Sasso (prima convocazione il giorno 22 marzo alle...

Hits:4954

Read more

Befana del CAI

02-01-2018

Befana del CAI

Care socie e soci, sabato 6 gennaio 2018 alle ore 17:00, la Befana passerà presso la sede sociale della della Sezione CAI ad Isola del Gran Sasso in Salita del Torrione, 8. La Befana vorrà incontrare i tutti i bambini per distribuire loro doni e caramelle, l'invito è esteso a tutta la cittadinanza per passare assieme...

Hits:15639

Read more

Auguri Natale 2017

25-12-2017

Auguri Natale 2017

Dalla Sezione CAI di Isola del Gran Sasso, i più sinceri auguri di Buon Natale e Felice anno nuovo a tutti i soci ed agli amici della Sezione, ai loro famigliari ed alle persone più care.  L'augurio per tutti è quello di poter passare le festività in serenità accanto alle persone...

Hits:5744

Read more

 

 

Importante


Ricordo ancora che i non soci che intendessero partecipare all'escursione sono pregati di comunicare i loro estremi (data e luogo di nascita e residenza) oltre a 10 Euro previsti per la copertura assicurativa entro le 22 di venerdì sera 06 giugno 2014.




PROSSIMA ESCURSIONE

MONTE SAN FRANCO (2132m)

25 MAGGIO 2014


Percorso: Dalla Valle del Vasto al Monte S.Franco per il Passo del Belvedere, la Piana dei Cavallari e  la Cresta di Rotigliano

Durata: 6 ore circa

Dislivello: 700m circa

Difficoltà: EE 

Lunghezza: 15 km circa a/r

Coordinatori: Pasquale Pichinelli 339 6738789 e Luigi Cervella 339 3489774

Ritrovo: Ad Isola del Gran Sasso presso l'ufficio postale alle 07:45 e al Bar ''La sosta'' presso l'uscita A24 Colledara/San Gabriele alle 8:00


DESCRIZIONE


La vetta più occidentale della catena del Gran Sasso, panoramicamente protesa verso i Monti della Laga ed il Lago di Campotosto, con le sue forme arrotondate e la sua posizione relativamente isolata, è facilmente riconoscibile da tutte le angolazioni.

Le più classiche vie di salita ai 2132 metri della vetta seguono la cresta ovest (o di Pietra Liscia) dal Passo delle Capannelle (1300m) o la cresta est (Cresta di Rotigliano) dal Passo del Belvedere (1789m), cui si accede dal versante nord per il Rifugio Panepucci o da quello sud (Valle del Vasto) per  l'Acqua di San Franco.

Quest'ultimo è l'itinerario ivi descritto. 


ACCESSO


Dal Casello A24 di Assergi seguire brevemente la SS 17 bis in direzione ''Campo Imperatore'', per deviare a sinistra al primo tornante in direzione ''Teramo'', imboccando così la SP 86 o Strada Provinciale del Vasto.

Si procede per circa 13,5 km lasciando a sinistra le deviazioni per San Pietro della Jenca e successivamente per ''Vasto'', fino ad arrivare ad un bivio verso destra dove un cartello giallo con una scritta nera dice ''Acqua di San Franco'' (1472m).


SALITA


Si imbocca la strada, inizialmente asfaltata poi bianca, che si dirige verso est risalendo molto dolcemente a mezza costa il versante meridionale di Monte San Franco; dopo circa 1,2 km, in corrispondenza di un canalone (quota 1630m circa), è possibile lasciare la strada e salire ripidamente a sinistra (sulla destra del canalone in salita, ma il percorso non è obbligato) per un centinaio di metri sino alla Sorgente dell'Acqua di San Franco (1730m; dicono che sia miracolosa).

Dalla sorgente una traccia pianeggiante riporta alla strada di prima , che verso sinistra (nord) conduce rapidamente al Passo del Belvedere (1789m; 4 km) .

Qui è consigliabile una brevissima deviazione a destra (nord-est; circa 500 metri a/r) per raggiungere una evidente cimetta (appunto, ''il Belvedere, 1809m), straordinario balcone panoramico affacciato sui boschi del Chiarino.

Tornati al valico si procede a sud-ovest, risalendo la Piana dei Cavallari per prendere l'evidente Cresta di Rotigliano che, inizialmente verso sud, ruota graduatamente a ovest, abbracciando a semicerchio la testata della Valle del Paradiso, di origine glaciale.

Superate alcune anticime e costeggiando nell'ultimo sulla destra il circo glaciale della Valle dell'Inferno, si raggiunge finalmente la cima (7,5 km).


DISCESA


Per lo stesso percorso dell'andata.


Si ricorda che i non soci che fossero intenzionati a partecipare all'escursione sono tenuti a fornire i loro estremi a uno dei 2 coordinatori oltre a versare la quota di 10 Euro prevista per la copertura assicurativa.


Si consiglia di portare giacca a vento, berretto, guanti e quant'altro di invernale, consultare comunque  il meteo nei giorni che precedono l'escursione.

 

AGGIORNAMENTO  ESCURSIONE 18 MAGGIO


Ritrovo fissato alle ore 8:00 davanti all'ufficio postale di Isola del Gran Sasso



PROSSIMA ESCURSIONE

IN CAMMINO NEI PARCHI

18 Maggio 2014


14^ Giornata Nazionale dei Sentieri del CAI


L'escursione oltre che interessarsi della segnaletica e della manutenzione del sentiero, tratta anche dell'aspetto storico e naturalistico


Percorso: Da Casale San Nicola per l'eremo di San Nicola, quindi il rifugio San Nicola e la Madonnina e ritorno a ritroso.

Durata: 8 ore circa

Dislivello: 1180 metri

Difficoltà: EE

Lunghezza: 13 km circa

Coordinatore: Sezione CAI Isola del Gran Sasso 331 2485733


Percorso faticoso ma soddisfacente, si parte da Casale San Nicola (850m) per comodo sentiero che inizia tra le case del paese e raggiunge l'Eremo di San Nicola (1096m; 0,45h) passando prima attraverso la Fonte San Nicola (985m).

Dietro l'eremo il sentiero continua a salire in modo più marcato e si entra nella maestosa faggeta del Bosco San Nicola che con alcune dure rampe sbuca presso un crocevia (Colle Castello 1374m; 2,00h) dove si congiunge con un altro sentiero anch'esso proveniente da Casale San Nicola.

Tralasciando il sentiero di destra che conduce al rifugio della Comunità Montana si prende invece quello di sinistra che continua a salire in modo ripido dapprima nel bosco e poi su prati per arrivare al Rifugio San Nicola (1632m; 3,15h), stupenda la vista sul Paretone e sul Vallone delle Cornacchie.

Dal rifugio si prosegue ancora per ripidi prati sino a giungere al cospetto di un agglomerato roccioso che fa da base al pianoro dell'Arapietra, e ad una lieve traccia ci si infila su facili rocce che sbucano sulla parte sommitale del pianoro, da cui in breve si raggiunge la Madonnina (2030m; 4,30h), il ritorno prevede il percorso al contrario.

L'escursione può subire variazioni che comunque saranno rese note in modo tempestivo e si ricorda che i non soci che volessero partecipare sono tenuti a fornire i loro estremi alla Sezione entro le 22:00 di venerdì 16 maggio 2014 oltre alla quota assicurativa (10 Euro).


 

 

AGGIORNAMENTO SULLA PROSSIMA ESCURSIONE

A causa delle avverse condizioni metereologiche, previste per domenica 4 maggio, l'escursione è stata rinviata a data da destinarsi. Provvederemo ad informare su queste pagine non appena sarà definita una nuova data. 


PROSSIMA ESCURSIONE

ANELLO GIRA RIFUGI

04 Maggio 2014


Percorso: Anello da Casale San Nicola all'omonimo paese per l'eremo di San Nicola, la Fonte Chiavatteri, Biselli, il Rifugio O.Delfico (Fontanino),la croce del Piano del Laghetto, il Rifugio San Nicola e Fonte Nera.

Durata: 8 ore circa

Dislivello: 800 metri circa

Difficoltà: EE

Lunghezza: 16 km circa

Coordinatori: Dino Rossi 335 7014117 e Pasquale Pichinelli 339 6738789

Ritrovo: da concordare (verrà reso noto entro la mattinata di sabato 03 maggio 2014)


Lunghissimo anello con partenza ed arrivo dalla frazione di Casale San Nicola che può diventare spettacolare per i panorami che si possono godere, se supportato da buone condizioni meteo.

Il percorso prende il via da Casale San Nicola (850m) davanti all'albergo-ristorante per traversare l'immediato ponte sul Mavone e piegare a sinistra tra le case seguendo un cartello indicatore del CAI; la via si restringe e diventa sentiero e costeggiando il fiume Mavone in costante salita si arriva all'eremo di San Nicola (1096m; 0,45 h).

Si torna indietro di poche decine di metri e si prende a sinistra presso un'altro cartello indicatore.

A parte lo strappetto iniziale si procede ora comodamente per un ampio percorso erboso che supera diverse opere di captazione delle acque dell'ENEL per finire contro una parete calcarea e poco prima di quest'ultima si intravede sulla destra una larga e ripida traccia di sentiero che conduce in prossimità di alcuni ruderi (le Masserie) e quindi dell'area di sosta di Fonte Chiavatteri (935m; 2,00h).

L'area di sosta è situata sul fianco di un torrente che, seguendolo verso il suo naturale corso conduce in 10 minuti allo spettacolare salto del Pisciarellone di Biselli, alto 50 metri circa e visibile dalla sottostante autostrada A24.

Si prosegue ora brevemente su comoda strada bianca che conduce a Cerchiara sino ad una grossa croce di ferro dove bisogna svoltare a sinistra del senso di marcia e seguire un'esile traccia che sale ripidamente verso le Vene di Fano ed attraverso un corridoio sommitale denominato Pianalunga giunge alla Sella di Vena Pecorale (1205m; 3,00h).

Ci troviamo qui alla confluenza con i sentieri che provengono da Forca di Valle ma si imbocca il noto sentiero che attraverso alcuni recenti smottamenti dovuti alle piogge degli ultimi tempi arriva al rifugio O.Delfico (1450m; 4,00h).

Si continua ora a salire per comodi tornanti che sbucano brevemente alla Forchetta (1560m; 4,45h) dove inizia una comoda e larga strada bianca che conduce alla fine della strada proveniente da Prati di Tivo e continuando ora per comodi prati si arriva alla grossa e panoramica croce del Piano del Laghetto (1650m, 4,45h).

Si prosegue ai margini del bosco in falsopiano e tralasciando sulla sinistra del senso di marcia l'imbocco del sentiero che riconduce a Casale San Nicola si arriva in breve al rifugio della Comunità Montana ed inoltrandosi ora nel bosco per sentiero appena evidente lo si segue e si giunge al rifugio San Nicola (1632m; 5,15h), posto sotto li pianoro dell'Arapietra ed il fondovalle del Vallone delle Cornacchie ai piedi del Paretone.

Ha ora inizio la discesa che ai margini del bosco supera dapprima la fonte situata appena al di sotto del rifugio per rientrare nel bosco un pò più in basso e seguendo un'evidente sentiero si arriva al crocevia in prossimità del Colle delle Vedute (1350m;6,00h).

Nel senso di discesa si prende il sentiero di destra che sale per poche decine di metri ed inizia poi implacabilmente a scendere in modo sempre più evidente, guadando il fiume Mavone nella parte alta del suo corso ed un ulteriore alveo, per proseguire ora comodamente sino  a Fonte Nera (1060m, 7,15h) tralasciando dapprima sulla destra il bivio dell'ex Sentiero Geologico.

Da Fonte Nera per alcuni ampi tornanti nel bosco si scende sino all'uscita del bosco sino all' ex cantiere della COGEFAR e per ampia e comoda strada si torna finalmente a Casale San Nicola (850m; 8,00h).


Si ricorda che l'escursione è soggetta ad eventuali cambi di programma probabilmente legati alle condizioni meteo o quant'altro, e che i non soci che volessero partecipare all'escursione devono corrispondere la quota di 10 Euro per l'assicurazione insieme ai dati personali (Nome e Cognome, data e luogo di nascita e comune di residenza) entro e non oltre le 22 di venerdì 02 maggio 2014.


Eventuali aggiornamenti saranno tempestivamente resi noti.

Presentazione sezione

 

Nicola DArcangelo2La sezione CAI di Isola del Gran Sasso nasce originariamente nel 1921 per iniziativa di Nicola D'Arcangelo, all'epoca Sindaco della città, che fonda la Sezione e ne assume la presidenza.


Quarta sezione del CAI in Abruzzo dopo L'Aquila, Chieti e Teramo, ma rispetto alle quali Isola contava un numero anche maggiore di Soci Ordinari, la sezione nasceva allo scopo di far circolare il nome di Isola negli ambienti alpinistici nazionali e di creare un gruppo di alpinisti locali con il compito di reperire itinerari ed esplorare alpinisticamente il territorio comunale.

 

Questa prima avventura della Sezione di Isola si infranse contro gli scogli della politica italiana. La formazione del primo governo Mussolini ebbe conseguenze anche sulla tenuta dell'Amministrazione D'Arcangelo che fu costretto alle dimissioni nel 1922, mentre la sezione di Isola del Club Alpino Italiano cessò l'attività nel 1923.

 

Nella sua costituzione attuale la sezione di Isola viene fondata nel 1987 e continua a svolgere, sotto la guida dell'attuale Presidente Luigi Possenti, la sua funzione di cura del patrimonio sentieristico e soprattutto quella di avvicinare tante persone alla passione per la montagna. Un programma ricchissimo di escursioni, corsi di avvicinamento all'arrampicata, alla speleologia e al cicloturismo impegnano settimanalmente tanti degli oltre 200 soci.

 

Da Marzo 2009 la Sezione si è arricchita della Sottosezione di Pietracamela, che rivolge particolare attenzione all'arrampicata e allo scialpinismo, anche grazie alle iniziative del Reggente Andrea Bollati e del sempre attivo Luca Mazzoleni.

 

Il rifugio gestito dalla sezione, collocato a quota 1655 in una piccola valletta tra Casale San Nicola e Vado di Corno, è intitolato - naturalmente - al primo fondatore della Sezione, Nicola D'Arcangelo.

Readmore

Calendario del Rifugio D'Arcangelo

pulsante-escursionipulsante-palestrapulsante-iscrizionipulsante-programma-2019pulsante-rifugiopulsante-biblioVisita la nostra pagina Facebook!

Commenta la nostra pagina Facebook