Le attività del CAI

 

Alcune informazioni su come partecipare alle escursioni proposte dalla Sezione del C.A.I., consigli sui comportamenti da adottare e sull'equipaggiamento richiesto. Il programma di tutte le escursioni proposte dalla Sezione del Club Alpino Italiano di Isola del Gran Sasso viene distribuito, in forma cartacea, ogni anno in primavera e può sempre essere richiesto in sede, e pubblicato su questo sito; per ciascuna escursione, oltre ad una descrizione sommaria dell'itinerario, vengono indicati i nominativi ed i riferimenti dei coordinatori. Il programma dettagliato di ogni escursione, con il relativo orario di partenza, attrezzatura ed equipaggiamento consigliati, sarà specificato in sede ed affisso in bacheca nella settimana immediatamente precedente la data fissata per la stessa.

 

Visti i problemi organizzativi incontrati in passato, si raccomanda di far pervenire le iscrizioni entro il venerdì precedente l’escursione, salvo maggior anticipo nel caso di utilizzo di autobus.

 

Le escursioni sono aperte anche ai non inscritti al C.A.I. nel qual caso la quota per la copertura assicurativa è di € 10,00 ed è necessario far pervenire ai coordinatori, non oltre le ora 22:00 del venerdì precedente all'escursione il proprio nome, cognome e data di nascita. Si raccomanda inoltre di presentarsi alle escursioni con un adeguato grado di preparazione fisica, provvisti di abbigliamento ed attrezzature idonee alle esigenze del percorso (indispensabili in ogni caso le scarpe da trekking); di attenersi alle disposizioni impartite dai coordinatori della escursione, e di prendere scrupolosamente visione, all’atto dell’iscrizione, delle difficoltà e della lunghezza del percorso, in modo da evitare inopportune e sgradevoli lamentele. Per una più dettagliata informazione ci permettiamo di consigliare alcune cose che devono far parte del bagaglio di un buon escursionista, come ad esempio crema protettiva, cappellino ed occhiali per evitare scottature o fastidiosissime congiuntiviti, guanti, cappello di lana e giacca a vento, mantella impermeabile per proteggersi dagli acquazzoni che frequentemente si verificano sulle nostre montagne, qualche cerotto e fazzoletto medicato; ed infine sarebbe piacevole aggiungervi un buon manicaretto fatto in casa da gustare insieme sulla vetta. Per ulteriori informazioni la sede della Sezione, sita in Salita S. Giuseppe, n.1 è aperta tutti i venerdì dalle ore 2 1.00 alle ore 23.00.

Presentazione sezione

 

Nicola DArcangelo2La sezione CAI di Isola del Gran Sasso nasce originariamente nel 1921 per iniziativa di Nicola D'Arcangelo, all'epoca Sindaco della città, che fonda la Sezione e ne assume la presidenza.


Quarta sezione del CAI in Abruzzo dopo L'Aquila, Chieti e Teramo, ma rispetto alle quali Isola contava un numero anche maggiore di Soci Ordinari, la sezione nasceva allo scopo di far circolare il nome di Isola negli ambienti alpinistici nazionali e di creare un gruppo di alpinisti locali con il compito di reperire itinerari ed esplorare alpinisticamente il territorio comunale.

 

Questa prima avventura della Sezione di Isola si infranse contro gli scogli della politica italiana. La formazione del primo governo Mussolini ebbe conseguenze anche sulla tenuta dell'Amministrazione D'Arcangelo che fu costretto alle dimissioni nel 1922, mentre la sezione di Isola del Club Alpino Italiano cessò l'attività nel 1923.

 

Nella sua costituzione attuale la sezione di Isola viene fondata nel 1987 e continua a svolgere, sotto la guida dell'attuale Presidente Luigi Possenti, la sua funzione di cura del patrimonio sentieristico e soprattutto quella di avvicinare tante persone alla passione per la montagna. Un programma ricchissimo di escursioni, corsi di avvicinamento all'arrampicata, alla speleologia e al cicloturismo impegnano settimanalmente tanti degli oltre 200 soci.

 

Da Marzo 2009 la Sezione si è arricchita della Sottosezione di Pietracamela, che rivolge particolare attenzione all'arrampicata e allo scialpinismo, anche grazie alle iniziative del Reggente Andrea Bollati e del sempre attivo Luca Mazzoleni.

 

Il rifugio gestito dalla sezione, collocato a quota 1655 in una piccola valletta tra Casale San Nicola e Vado di Corno, è intitolato - naturalmente - al primo fondatore della Sezione, Nicola D'Arcangelo.

Readmore

Calendario del Rifugio D'Arcangelo

pulsante-escursionipulsante-palestrapulsante-iscrizionipulsante-programma-2017pulsante-rifugiopulsante-biblioVisita la nostra pagina Facebook!

Commenta la nostra pagina Facebook