La nuova Sede Sezionale

 

Dopo il tragico evento sismico del 6 aprile 2009, la sede storica del CAI di Isola è risultata inagibile, rendendo necessario il trasferimento della Sede nella sua attuale e provvisoria collocazione presso il Palaisola. La sede definitiva, situata in Largo Torrione - i locali dell'antico forno pubblico - ha richiesto lunghi interventi di sistemazione, molti dei quali eseguiti dai Soci nel loro tempo libero.

 

Il grosso del lavoro è ormai ultimato, e molto presto la sezione tornerà ad avere una sua sede nel centro storico di Isola.

 

Di seguito la lettera del Presidente ai Soci - datata ormai quasi un anno fa - con la quale si chiedeva tutta la collaborazione possibile per riconsegnare alla Sezione una Sede all'altezza della sua Storia.



Cari Soci,


come certamente saprete, a seguito delle scosse sismiche del 6 aprile 2009 il locale storico della sede Sezionale, di proprietà comunale e sito nel centro storico del paese, è stato gravemente danneggiato, pertanto si è reso necessario l’immediato sgombero (Ordinanza comunale n° 79 del 18 aprile 2009).


Il Comune, come sempre sensibile alle nostre richieste, oltre a metterci a disposizione provvisoriamente un locale del Palisola sito in via San Gabriele, ci ha concesso in comodato d’uso gratuito, in sostituzione della sede storica della Sezione, un ampio locale sito in Largo Torrione, adibito in passato a forno pubblico.


Detto locale però, agibile da un punto di vista statico, richiede onerosi interventi di manutenzione straordinaria: rifacimento della pavimentazione e di alcune pareti, restauro e ripulitura degli infissi, rifacimento totale dei servizi igienici, dell’impianto elettrico e idraulico. Grazie alla disponibilità dell’architetto Berardini è stato elaborato un progetto, già presentato al Comune, che prevede oltre agli uffici, ad una sala per le assemblee anche di una palestra artificiale di arrampicata.


Nonostante la somma concessaci, tramite il GRA, dal CAI Centrale non siamo in grado di coprire le spese della ristrutturazione, pertanto tutto ciò che è possibile fare in economia, come la demolizione di pareti o la rimozione del pavimento, dovrà essere fatto con la disponibilità e collaborazione dei Soci.


Confidando nella collaborazione di noi tutti sono certo che riusciremo ad inaugurare a breve la nuova sede.


Isola del Gran Sasso d’Italia lì 30 maggio 2011


Il Presidente Erardo Colantoni

Presentazione sezione

 

Nicola DArcangelo2La sezione CAI di Isola del Gran Sasso nasce originariamente nel 1921 per iniziativa di Nicola D'Arcangelo, all'epoca Sindaco della città, che fonda la Sezione e ne assume la presidenza.


Quarta sezione del CAI in Abruzzo dopo L'Aquila, Chieti e Teramo, ma rispetto alle quali Isola contava un numero anche maggiore di Soci Ordinari, la sezione nasceva allo scopo di far circolare il nome di Isola negli ambienti alpinistici nazionali e di creare un gruppo di alpinisti locali con il compito di reperire itinerari ed esplorare alpinisticamente il territorio comunale.

 

Questa prima avventura della Sezione di Isola si infranse contro gli scogli della politica italiana. La formazione del primo governo Mussolini ebbe conseguenze anche sulla tenuta dell'Amministrazione D'Arcangelo che fu costretto alle dimissioni nel 1922, mentre la sezione di Isola del Club Alpino Italiano cessò l'attività nel 1923.

 

Nella sua costituzione attuale la sezione di Isola viene fondata nel 1987 e continua a svolgere, sotto la guida dell'attuale Presidente Luigi Possenti, la sua funzione di cura del patrimonio sentieristico e soprattutto quella di avvicinare tante persone alla passione per la montagna. Un programma ricchissimo di escursioni, corsi di avvicinamento all'arrampicata, alla speleologia e al cicloturismo impegnano settimanalmente tanti degli oltre 200 soci.

 

Da Marzo 2009 la Sezione si è arricchita della Sottosezione di Pietracamela, che rivolge particolare attenzione all'arrampicata e allo scialpinismo, anche grazie alle iniziative del Reggente Andrea Bollati e del sempre attivo Luca Mazzoleni.

 

Il rifugio gestito dalla sezione, collocato a quota 1655 in una piccola valletta tra Casale San Nicola e Vado di Corno, è intitolato - naturalmente - al primo fondatore della Sezione, Nicola D'Arcangelo.

Readmore

Calendario del Rifugio D'Arcangelo

pulsante-escursionipulsante-palestrapulsante-iscrizionipulsante-programma-2020pulsante-rifugiopulsante-biblioVisita la nostra pagina Facebook!

Commenta la nostra pagina Facebook